Amministratori aziendali: quando sono responsabili e chi può agire contro di loro

Aggiornamento: 29 dic 2020

Come abbiamo già detto nell'articolo Responsabilità manager e dirigenti: perché sottoscrivere una polizza D&O i dirigenti e i manager di un'azienda sono sempre responsabili del loro operato e devono risponderne sempre in prima persona, anche se possono godere di alcune tutele attuate dall'azienda stessa.


Tuttavia, quando sono davvero responsabili gli amministratori e quando si può agire in giudizio contro di loro? Infatti essi hanno una doppia responsabilità: sia afferente le loro scelte dirette (per negligenza, imprudenza ed imperizia) e sia per violazione degli obblighi contrattuali verso la società.


In aggiunta a questo, l'azione di responsabilità verso i manager può essere esercitata da numerosi soggetti come i singoli soci, dai creditori o da terzi danneggiati. È per questo che si rivela assai importante potersi dotare di una polizza assicurativa D&O Directors & Officers Liability che tuteli l'operato degli amministratori delle società di capitali.


Responsabilità operato amministratori di società

Infatti gli amministratori hanno una responsabilità di tipo contrattuale rispetto alla società ma anche il dovere di attenersi allo statuto dell'azienda che amministrano. E la colpa dell'amministratore viene valutata secondo i criteri della negligenza, dell'imprudenza e dell'imperizia, ovvero le tre cause principali che possono comportare un danno patrimoniale alla società.


Quando un amministratore può essere giudicato per la responsabilità delle sue azioni?