Scuole di calcio e sport di squadra: come tutelarsi dal rischio di infortuni

Aggiornamento: 29 dic 2020

Il calcio, ed in genere tutti gli sport di squadra e contatto fisico, è uno sport dove il rischio di infortunio è più elevato per via della possibilità di scontrarsi con gli avversari. Anca, ginocchio, caviglia e spalla sono le articolazioni più a rischio di contusioni ed infortuni.


Esistono situazioni più gravi che necessitano il ricovero in pronto soccorso dovuto a distorsioni, fratture, traumi alla testa. Uno studio condotto negli Stati Uniti nel 2012 ha rilevato un aumento dei bambini ricoverati in pronto soccorso da traumi sportivi (football americano, basket) e pare che anche in Italia i traumi dei bambini durante lo sport siano aumentati.


Nel caso del calcio si è discusso approfonditamente sui rischi portati dai colpi di testa dove medici ed osteopati sostengono che il colpo di testa sia piuttosto rischioso per la salute dei bambini specie al di sotto dei 12 anni, quando i muscoli del collo e la materia grigia non sono del tutto sviluppati.

Polizza tutela lesioni negli sport di squadra Assistudio Perboni

Responsabilità ed obblighi di una scuola di calcio ed altri sport di squadra


I genitori che iscrivono ad una scuola di calcio il proprio bambino, si affidano completamente alla scuola ed all’allenatore per l’incolumità del proprio figlio ed in caso di lesioni ci si deve accertare prima di tutto della violazione degli obblighi da parte della scuola di calcio. In realtà è la scuola che ha un vero e proprio obbligo di protezione allo scopo di garantire l’integrità fisica del bambino.