Una assicurazione di R.C. professionale pensata per il commercialista nel ruolo di mediatore civile

Aggiornamento: 29 dic 2020

La mediazione civile è uno strumento di natura principalmente negoziale nel quale ad un professionista, il mediatore, viene attribuito dal legislatore il compito di supportare le parti in lite nella ricerca di un accordo che eviti il ricorso alle aule del Tribunale.


In Italia risulta spesso difficile comprendere il ruolo del mediatore che, di fronte a due parti in lite, non può e non deve agire da giudice od arbitro. Di solito tutti i tentativi di accordo sono già stati attuati direttamente, spesso con l’assistenza dei consulenti, per cui pare totalmente inutile intraprendere un altro percorso in tal senso.


In realtà effettuare un tentativo di mediazione, invece, vuol dire avvalersi del supporto di un professionista al quale il Legislatore ha attribuito il vincolo del segreto professionale non solo di ciò che apprende da una parte, ma per le informazioni acquisite da tutti durante le sessioni individuali.


Questo requisito è fondamentale e rende il mediatore una figura unica nel panorama legislativo italiano in tema di gestione delle controversie. Egli venendo a conoscere da tutti i soggetti coinvolti i margini e gli argomenti che possono essere portati al tavolo negoziale, può avere una visione d’insieme della lite e degli interessi in gioco e coordinare così in modo efficace la trattativa sui temi nei quali sa che vi può essere spazio per una intesa.


La mediazione civile come crescita professionale per i commercialisti